image-391

Catania Family Lab

info@cataniafamilylab.it

Vai a Facebook

Cercaci su Instagram

 

COLLEGAMENTI VELOCI


facebook
instagram

Il magazine delle famiglie


facebook
instagram
phone
messenger
whatsapp

Idee, news e informazioni utili

Il digitale in famiglia: il ruolo educativo dei genitori

20-05-2021 11:38

Lucia Musmeci

Mondo genitori, Family News, Psicologa Digitale, digitale e famiglia, genitori e digitale ,

Il digitale in famiglia: il ruolo educativo dei genitori

Quanto influiscono sui figli le abitudini digitali dei genitori?

I social network e le chat durante i pasti, in bagno e a letto.
La resistenza a dedicarsi ad “Alternative Al Digitale”.
Le offese lanciate a perfetti sconosciuti.
L’impulsività nel compiere azioni nel web.

abitudinidigitaliegenitori-1621503506.png

Tutte queste potrebbero sembrare abitudini e difficoltà tipiche solo dei cosiddetti, impropriamente, “nativi digitali”, eppure c’è da ammettere, con onestà, che la situazione non è poi, in realtà, così tanto diversa tra i genitori...anzi, è proprio da loro che spesso i bambini traggono “ispirazione”!


Da attenti osservatori quali sono, infatti, questi ultimi finiscono spesso (sicuramente più di quanto si immagini) per agire comportamenti digitali molto simili a quelli che hanno visto mettere in atto dai loro genitori.


E’ proprio tramite l’osservazione, e la successiva imitazione (che diventerà poi “rielaborazione” in adolescenza) delle azioni dei genitori, primi fondamentali modelli di comportamento, che i
bambini apprendono come muoversi nel mondo onlife* in cui viviamo oggi.


Tutto ciò avveniva, naturalmente, anche prima del recente avvento del digitale, ma sicuramente proprio questo fattore, e la conseguente impreparazione del mondo adulto, ha reso più difficile proporsi come validi modelli di comportamento agli occhi dei propri figli.


“E’ più facile insegnare che educare, perchè per insegnare basta sapere, mentre per educare è necessario essere” ricorda Alberto Hurtado.


Ed ecco quindi che ai genitori di oggi è richiesto uno sforzo di consapevolezza maggiore per diventare Genitori Digitali ed educare, già “solo” con l’esempio, i propri figli ad un uso sano e
positivo dei dispositivi digitali ed ad un comportamento consapevole e responsabile nei vari ambienti digitali.


E’ cioè necessario iniziare ad interrogarsi, in quanto Genitori Digitali, sui valori che si desidera che i propri figli acquisiscano, per poi verificare quanto questi siano riflessi nei propri
comportamenti quotidiani: un’autoconsapevolezza, dunque, capace di condurre oltre gli automatismi ed i pregiudizi, verso comportamenti più funzionali e salutari per tutti.


Detto questo, è però fondamentale tenere a mente che:

  • parafrasando il pediatra e psicoanalista Donald Winnicott, i bambini non hanno bisogno di genitori perfetti, ma di genitori sufficientemente buoni, cioè amorevoli e protettivi seppur imperfetti: bando, dunque, ai sensi di colpa in caso di deviazione dal percorso desiderato!
     
  • i genitori sono sì i primi modelli di comportamento nella vita di un bambino, ma non di certo gli unici: zii, nonni, cugini, insegnanti, amici, allenatori possono anch’essi rappresentare importanti punti di riferimento nell’età dello sviluppo, nel bene e nel male (per cui può essere utile esporre a tali soggetti i propri valori in modo da, se possibile, orientare i loro comportamenti di fronte al bambino, mentre, quando ciò non è possibile, può essere altrettanto utile impegnarsi in riflessioni critiche con i propri figli per trarre comunque elementi positivi anche da queste occasioni)

*Onlife: La dimensione vitale, relazionale, sociale e comunicativa, lavorativa ed economica, vista come frutto di una continua interazione tra la realtà materiale e analogica e la realtà virtuale e interattiva (Treccani:https://www.treccani.it/vocabolario/onlife_%28Neologismi%29/)

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder